Category Archives: Google Glass

DON’T BE A GLASSHOLE!

Schermata 2014-02-20 alle 10.53.11

 

DON’T BE A GLASSHOLE! I #googleglass riconosciuti come dannosi della privacy e della salute? http://ow.ly/i/4EIHd #google #privacy

Tagged , , ,

Google Glass e Riconoscimento facciale: la promessa di Steve Lee

2013-05-22 09 22 45

 

 

Ottimo articolo @massimosideri sui Google Glass http://ow.ly/i/2acvj

Il punto è chi avrà la disponibilità di questi dati e che uso ne farà?

Tagged , , , , , ,

Con i Google Glass non siamo spie, ma siamo spiati. Ecco perchè.

2013-05-16 14 00 55

 

Con i Google Glass saremo tutti SPIE. Tutti spie? Saremo tutti spiati, semmai, da GOOGLE!

I Google Glass sono un prodotto tecnologico di ultima generazione che incorpora sostanzialmente un microcomputer con telecamera nella montatura degli occhiali, e che usa le lenti come monitor, le stecche come auricolari e i battiti di ciglia per filmare o scattare le fotografie e caricarli sul web.

 

Dunque: partiamo dai dubbi espressi da un editorialista della CNN. Questi occhiali ci trasformerebbero in milioni di droni che girano il mondo per catturare la vita degli altri, collazionando dettagli con tecniche di riconoscimento facciale, ed esponendola agli usi perversi di qualche multinazionale. Nello stesso articolo si auspica un adeguato bilanciamento tra l’evoluzione tecnologica e la protezione della privacy.

E’ un bene che si faccia riferimento al popolo americano. La loro legislazione è molto lasca su queste tematiche. Tuttavia un richiamo a questo prodotto di una multinazionale gigantesca come Google apre aspetti e criticità sovranazionali.

Non possiamo non cogliere quanta tensione si stia generando anche in Italia intorno a questi occhiali. Pur tuttavia non siamo d’accordo con l’idea semplicistica che indossandoli, diventeremmo tutti spie o tutti droni. Non credo che sia questo il punto.

Il punto è chi avrà la disponibilità di questi dati e che uso ne farà. Ancora una volta su questo Google non ci da risposte adeguate alle nostre preoccupazioni.

 

 

Tagged , , , , , , , ,

Il massimo della pena per GOOGLE è sempre troppo poco: il caso tedesco sulla privacy spiega perchè

Non si poteva chiedere di piu’ alla Germania.  Alla fine – nonostante la clamorosa condanna – è come se GOOGLE l’avesse fatta franca anche stavolta. Come abbiamo sostenuto piu’ volte qui su Blog4privacy, sanzioni così miti e non commisurate al fatturato sono talmente inefficaci che Google vince anche quando soccombe. Non c’è nulla ad oggi che può dissuadere il colosso di Mountain View a catturare i dati della nostra vita, con e senza il nostro consenso, trattarli e trattenerli come piu’ gli aggrada.

Urge una separazione strutturale del motore di ricerca da ogni altro servizio e piattaforma che offre e che utilizza per rafforzare la sua dominanza a danno dei competitor e dei consumatori. Parallelamente deve essere approvata la riforma della data privacy proposta da Viviane Reading prima che sia troppo tardi.

Come riporta THE VERGE:

Google fined just $189,000 for ‘one of the biggest’ data protection violations in German history
Google has been fined €145,000 (around $189,000) for what a regulator called “one of the biggest data protection rules violations known.”

The fine comes after it was proved Google’s Street View cars illegally collected data from open Wi-Fi networks between 2008 – 2010. German prosecutors dropped criminal proceedings against the search giant last fall after they failed to find “criminal violations,” but data protection regulators picked up the case in the hope of levying a fine. Google claims its Street View team was unaware of the collection and never looked at the illegal data haul, and Hamburg-based regulator Johannes Caspar tells Bloomberg that Google’s “internal control mechanisms must have severely failed.”

The €145,000 fine isn’t likely to upset Google too much. For what was apparently one of German’s most egregious data protection violations ever, the fine represents less than 0.005 percent of Google’s profit last quarter.

E lo leggiamo anche su Techcrunch:
Google Fined $189K For ‘one of the biggest data’ privacy violations in Germany

Google 1, Germany 0. German regulators were furious when it was found that Google’s street car was unintentionally collecting email, photos, and passwords from its citizens’ unprotected wi-fi networks–something Hamburg-based regulator, Johannes Caspar, called “one of the biggest data protection rules violations known.” Yet, regulators could only muster a financial hand slap of 145 Euros, or about 0.005% of the search giant’s annual profits.

A questo punto lo sconforto è tanto. L’articolo fa un riferimento calcistico azzeccatissimo ma la partita non è finita. Non è persa definitivamente. Dobbiamo fare qualcosa e subito. Tutte le Autorità della Privacy europee e tutti i decisori ad ogni livello siano responsabili per arginare il fenomeno di rapina dei dati personali messo in atto da Google.

Intanto, mentre noi discutiamo del nostro diritto alla riservatezza, persino una rivista blasonata come FORBES si arroga il diritto di cialtroneggiare sui Google Glass come se il pericolo maggiore di quegli occhiali da maniaco fosse la durata della batteria e non i potenziali danni alla nostra vita sociale quando saremo monitorati da nostri simili e non piu’ solo da un grande fratello invasivo e costante che ci impedisce l’espansione libera del nostro vivere all’interno di un mondo che speriamo sia capace di vedere le distorsioni che questi occhiali possono potenzialmente mettere in atto anche in modo violento.
Google Glass’ Battery Life Could Be The Deciding Factor For The Public

I’m intrigued by Google GOOG +4.46%‘s definition of the battery life of Google Glass in today’s announced specifications. Rather than an actual number, capacity, or indication of the size, Google has used the delightful phrase ‘one full day of typical use’. Which leads to the question of what a typical day is?

Much like talk time on a mobile phone, or miles per gallon in a car, giving out a battery life is a bit hit and miss, which is why I’ve always looked for the mAh rating. Which isn’t at all obvious from the tech specs. The only clue is that recording video and participating in a Google+ hangout are flagged up as being ‘more battery intensive.’

Tagged , , , , ,

Google Glass will make ‘privacy impossible’

Google sembra voglia superare ogni regolamentazione della privacy con un paio di occhiali pericolosissimi perchè possono invadere la vita privata degli altri in un modo in cui nessuna tecnologia finora era arrivata. GOOGLE GLASS rendono la privacy impossibile. Noi dell’Osservatorio della Rete aderiamo alla campagna Stop The Cyborgs.

Google Glass and other similar wearable types of technology will create a world where ‘privacy is impossible’, a London-based campaign group has warned. ‘Stop The Cyborgs’ are calling for limits on when the glasses can be used – along with guidelines to inform the public when they are being filmed.

Tagged , , , , , ,
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.